08. Creare la tavolozza

Manuale di Pittura ad olio// di Alessia Sinopoli

La tavolozza classica

tavolozza

Per impastare e diluire il colore, è necessario disporre di una tavolozza.

La storica tavolozza in legno non mi è mai sembrata molto funzionale.
Infatti, per miscelare il colore senza espanderlo troppo, bisogna avere dei bordi che facciano da argine. La tavolozza in legno non li ha.
Inoltre, non è facile da pulire.

Sostanzialmente, se mentre si fa un lavoro il colore si incrosta sulla tavolozza, tanto vale buttarla (è un peccato), perchè non si può impastare un nuovo colore su dell’altro colore incrostato (dato che la ricerca delle giuste sfumature di colore, per dare buoni esiti, deve essere fatta su una base neutra).

Qualche alternativa…

In alternativa si possono usare delle ciotoline di ceramica, o un piatto di ceramica di colore neutro o bianco. Il piatto si può inclinare da un lato in modo tale da impastare il colore lungo il bordo che fa da argine. Però, anche qui bisogna stare attenti a pulire tutto prima che il colore si solidifichi. Altrimenti anche le ciotoline e il piatto, prima o poi, andranno buttati.

Una soluzione semplice a questo tipo di sprechi è il piatto di carta.
Ancora meglio se sul piatto si mette un velo di carta da forno, in modo tale che invece di usare molti piatti di carta, basterà sostituire di volta in volta il velo di carta da forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *