12. Uniformare la pennellata

Manuale di Pittura ad olio// di Alessia Sinopoli

pennellataSe si vuole conferire al dipinto un effetto uniforme, è necessario lavorare sulla stesura del colore, passando e ripassando delicatamente il pennello sul colore dato, lisciandolo, finchè non si ottiene una consistenza uniforme del colore in ogni parte del dipinto. In contro luce, non dobbiamo vedere parti del dipinto che abbiano maggiore spessore rispetto ad altre, non dobbiamo vedere il contrasto tra parti opache e parti lucide (a meno che non sia questo l’effetto che si vuole ottenere), ma dobbiamo vedere una superficie ben livellata. Per uniformare la superficie del quadro, il pennello deve essere passato sul colore con un movimento che vada sempre nella stessa direzione. Questo non vuol dire dipingere mandando il pennello sempre nella stessa direzione (ciò sarebbe molto difficile e poco producente), ma vuol dire semplicemente che bisogna lisciare il colore mantenendo il movimento del pennello nella stessa direzione dopo aver dipinto ogni parte. Ad esempio, dipingiamo un petalo, dopo averlo ultimato lisciamo il colore. Poi passiamo a dipingere l’altro petalo e così via.

Il pennello da usare per uniformare la pennallata è quello a lingua di gatto. Questo pennello deve essere pulito, intinto nel diluente e poi ben tamponato con uno straccio di cotone. Con le dita stringete le setole tra lo straccio, facendo una leggera pressione, quasi a volerle strizzare.

Quella di uniformare la pennellata, è una pratica difficile da teorizzare, poichè richiede una certa confidenza con il colore, una discreta conoscenza della sua consistenza e delle sue reazioni ai movimenti del pennello. Cose che si acquisiscono con la pratica. In altre parole è necessario “sentire” il colore e adattare il movimento del pennello alle sue reazioni. Se non si riesce a uniformare, non ha importanza. I dipinti con pennellate evidenti e effetti di spessore, possono avere la stessa carica estetica di un dipinto dalla superficie uniforme. E’ solo una scelta di stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *